Informazione sull'utilizzo dei cookie per questo sito

L´utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l´esperienza di navigazione sul nostro sito. Se premi il bottone "accetta i cookie" e continui senza cambiare le tue impostazione, accetterai di ricevere i cookies dal sito. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi le nostre Informazioni sui Cookies.

Gradara, Urbino, Fonte Avellana e Corinaldo

una breve video della gita  del 14-15 maggio 2016

 

E’ stata proprio una bella gita: a quando la prossima?

Questo il commento unanime dei partecipanti.

Tempo molto favorevole ( non abbiamo aperto l’ombrello ed abbiamo anche goduto di parecchi sprazzi di sole e di una temperatura mite ), buone le guide e l’albergo, l’ultimo ristorante soprattutto ci ha reso ancora più allegri.

Viaggio regolare, sotto la guida dell’eccellente Fabio Gazzani, e gitanti puntuali, interessati e di buona compagnia.

Gradara ci accolto sotto un cielo denso di nubi, che non ci hanno impedito di vedere il mare all’orizzonte : forse ci ha un po’ deluso dover riscontrare che non tutto era proprio ‘autentico’, ma…è anche bello potersi comunque immedesimare nell’ambiente dell’epoca.

La stessa guida ci ha seguito ad Urbino, prima nella bellissima e ben conservata casa di Raffaello,quindi al Palazzo Ducale ( residenza costruita da Federico da Montefeltro, ora Pinacoteca ) ; qui la conferenza della prof. Semizzi si è rivelata veramente indispensabile : lo studiolo in particolare, se non lo avessimo prima conosciuto nei dettagli, sarebbe passato in secondo piano e non avremmo apprezzato a dovere gli intarsi, il significato delle figure affrescate sulla parete in alto, il motivo delle dimensioni,…

L’eremo di Fonte Avellana ci ha accolto nella semplice bellezza e rigore del suo impianto architettonico,immerso in una natura ricca di verde e di silenzio.

Ottima la guida, che in poco più di mezz’ora ci ha fatto conoscere la storia e la vita del monastero con ricchezza di particolari.

Prima del pranzo c’è stato il tempo per visitare la cittadina di Pergola, dove abbiamo trovato ancora aperto il Museo dei Bronzi Dorati,  opera rara e ricca di significato.

Dopo pranzo partenza per la vicina Corinaldo, che ci ha accolto con uno splendido sole ed una ‘guida’particolare, non prenotata, ma simpatica e burlona : un abitante del luogo che ci ha fatto visitare le mura e gli angoli più caratteristici, senza trascurare il Santuario dedicato a S.Maria Goretti, chiesa giubilare.

   
© Associazione "La Pieve"