Informazione sull'utilizzo dei cookie per questo sito

L´utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l´esperienza di navigazione sul nostro sito. Se premi il bottone "accetta i cookie" e continui senza cambiare le tue impostazione, accetterai di ricevere i cookies dal sito. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi le nostre Informazioni sui Cookies.

L'affascinante avventura dell'inizio di una nuova vita 

 

Prof. Massimo Gandolfini

Caselle 19 aprile 2016

 

“L’affascinante avventura dell’inizio di una nuova vita” è stato il tema illustrato il 19 aprile nella chiesa di Caselle dal Prof. Massimo Gandolfini, neurochirurgo, psichiatra, bioeticista, portavoce nazionale del Comitato Difendiamo i Nostri Figli.  E’ stata , come il titolo, una affascinante illustrazione di tutto ciò che succede dal momento dell’incontro tra l’ovocita femminile e lo spermatozoo maschile  fino alla nascita , tutto straordinariamente finalizzato a proteggere la vita nascente. 

La scienza negli ultimi anni ha fatto ulteriori scoperte sull’inizio vita , per cui oggi conosciamo tutte le fasi dello sviluppo dell’embrione, conosciamo tutti profondi legami fisici e poi anche psicologici che si creano tra il nascituro e la madre . Conosciamo per esempio quali sono le sostanze  che egli  produce perché non sia rigettato dal corpo della madre come  estraneo.  Dal concepimento alla nascita l’embrione, il nascituro  ha una sua autonomia e tutto è predisposto perché  la vita possa continuare. 

La scienza sottolinea che l’embrione  è un essere umano e che quindi è necessario parlare di diritti del nascituro, che, come diceva Madre Teresa di Calcutta, è il più povero dei poveri.

Con l’aborto, con la maternità surrogata ( utero in affitto ),  con la fecondazione eterologa si ledono i diritti fondamentali del bambino fin dal concepimento : il diritto alla vita e il diritto ad avere un padre e una madre .  Purtroppo nella nostra società , contro ogni evidenza scientifica,  è diventato diritto avere con ogni mezzo  un figlio ed è diritto poter sopprimerlo. 

E’ necessario contrapporsi a  questa mentalità, a questa diffusa cultura di morte senza la paura di essere una minoranza .

L’incontro con il prof. Gandolfini è  stato particolarmente interessante.  I temi scientifici, sicuramente non conosciuti dalla gran parte del pubblico,  sono stati illustrati con una chiarezza che  li ha resi comprensibili a tutti .  Veramente un grazie a Massimo Gandolfini. 

 

   
© Associazione "La Pieve"