Informazione sull'utilizzo dei cookie per questo sito

L´utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l´esperienza di navigazione sul nostro sito. Se premi il bottone "accetta i cookie" e continui senza cambiare le tue impostazione, accetterai di ricevere i cookies dal sito. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi le nostre Informazioni sui Cookies.

BERTO SCOTTON 

E ALTRI POETI DIALETTALI VERONESI

 

La serata inaugurale del nuovo anno di attività della nostra Associazione è stata dedicata alla conoscenza della figura e della vena poetica  di un nostro concittadino, vissuto a cavallo dei due secoli scorsi, il maestro Roberto Scotton, che amava farsi chiamare Berto, come il suo amico e contemporaneo poeta Berto Barbarani.

La  figura di Scotton è stata presentata dal nostro socio nonché archivista Paolo Castioni, che vi ha accostato aneddoti di vita del paese. La produzione poetica del maestro è stata presentata e interpretata con il consueto brio dall’Avv. Guariente Guarienti, che ha scelto qualche opera più significativa; il famoso avvocato veronese era  accompagnato dall’amico poeta Armando Lenotti, con cui forma una affiatata coppia di interpreti e lettori di poesia dialettale veronese.

‘Come un pelegrin de Compostela’ è l’ultima produzione di  Lenotti, da cui sono state scelte diverse poesie, alcune briose, altre più intime e perfino commoventi,lette dai due amici con grande capacita’espressiva e di coinvolgimento.

Le numerose persone convenute,più di una settantina, hanno partecipato con emozione, commozione,divertimento, gustando e vivendo i diversi sentimenti e stati d’animo espressi dalle composizioni e dalla lettura sapiente e vivace dei due amici, che hanno espresso viva soddisfazione per lo svolgimento della serata.

La Baita degli Alpini ha offerto un ambiente accogliente e adatto per una riunione poco formale,all’insegna di uno stare insieme sereno e aperto alla reciproca conoscenza, cui ha contribuito anche il momento finale di convivialità.

C’è stato modo di raccogliere il rinnovo delle tessere associative ed anche nuove iscrizioni.

E’ rimasto in tutti, ospiti compresi, il desiderio di ripetere un analogo incontro appena possibile.

Da parte nostra l’impegno a realizzarlo.

Un sentito ringraziamento a tutti, un arrivederci alle prossime iniziative.

   
© Associazione "La Pieve"