Informazione sull'utilizzo dei cookie per questo sito

L´utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l´esperienza di navigazione sul nostro sito. Se premi il bottone "accetta i cookie" e continui senza cambiare le tue impostazione, accetterai di ricevere i cookies dal sito. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi le nostre Informazioni sui Cookies.

VERONA MINOR HIERUSALEM

10 MAGGIO 2017

Dott. Walter Giacopuzzi

Presentazione dell'evento  

 

Mercoledì 10 maggio si è svolto  l’incontro  “ Verona Minor Hierusalem” promosso dalla Associazione “La Pieve” in preparazione della visita delle cinque chiese che compongono questo itinerario religioso in programma nelle prossime settimane.

Nel medio evo grande era il desiderio per i fedeli di  vedere i luoghi di Terra Santa , dove Gesù era vissuto morto e risorto e dove era nata la  prima comunità cristiana con i primi santi martiri. Il viaggio era tuttavia difficile, pieno di pericoli e poteva richiedere anni. Per questo in alcune città vennero costruite chiese con l’intento di richiamare quei luoghi e quei santi  , così da fare dei pellegrinaggi più vicini  e accessibili. Anche a Verona sulla sponda sinistra dell’Adige dal medio evo al 1500’ vennero edificate alcune chiese con questo particolare scopo. .

Il relatore dott. Walter Giacopuzzi  ci ha parlato di  questo mondo, di questa religiosità così radicata nel popolo di allora, illustrando le chiese che compongono questa Verona, immagine minore di Gerusalemme: San Giorgio, che ricorda un dei martiri di Terra Santa più venerati,  Santo Stefano , il primo martire cristiano, Santi Siro e Libera, luogo legato alla istituzione  dell’Eucarestia in quanto qui si sarebbe si celebrata la prima messa a Verona , San Giovanni in Valle , che ricorda il battesimo di Gesù, Santa Maria in organo , che ricorda l’ingresso di Gesù  in Gerusalemme sul dorso di una mula.

E’ stato un incontro veramente interessante e partecipato, approfondito sotto il profilo storico, artistico e religioso.

 

   
© Associazione "La Pieve"